Noleggio a lungo termine

Il futuro è ibrido ed elettrico?

futuro-ibrido-ed-elettrico

Il mercato delle auto ibride ed elettriche sto continuando a crescere anche in Italia e, piano piano sta superando i numeri di veicoli a metano e a benzina.

Confrontando infatti i dati delle immatricolazioni del 2018 con quelli dello scorso anno si nota un calo non solo per le auto diesel (- 2.9 %), ma anche per quelle a benzina (- 1.5 %) e a metano (- 4.9 %).

In controtendenza con questi dati, le vendite di veicoli ecosostenibili, hanno mostrato un aumento alquanto consistente, con un tasso di crescita del 21.4 % per le auto ibride e del 43.6 % per quelle elettriche.
Si tratta di numeri importanti, che fanno ben riflettere sul futuro del settore automotive in Italia.

Ci chiediamo quindi, quale sarà il futuro per l’automotive. Cosa accadrà nei prossimi decenni? Sostituiremo definitivamente i veicoli a benzina e gasolio con quelli elettrici?

Il futuro delle auto ibride ed elettriche

Nel corso del 2017 sono stati venduti ben 1.3 milioni di veicoli elettrici in tutto il mondo, più del doppio rispetto al passato 2016.
Sulla base di questo, una società di analisi ha ipotizzato che, nel caso in cui la crescita del settore dovesse continuare in questa direzione, nel 2030 ben otto auto su dieci saranno elettriche.

L’Italia si sta muovendo verso questa realtà ma più lentamente rispetto agli altri Paesi europei come Germania, Norvegia, Francia e Regno Unito. Nonostante siano state vendute ben 4827 auto elettriche nel 2017 (tra ibride plug-in e completamente elettriche), questo non sembra aver influito particolarmente sul mercato automotive italiano, rappresentando solo lo 0.2 % delle vendite totali.
In ogni caso, ci si aspetta un vero e proprio boom nel prossimo decennio e poi ancora fino al 2030, quando saranno ben 164 milioni i veicoli elettrici in circolazione sul territorio mondiale.

Uno dei problemi principale è che a sostegno della diffusione di auto ibride ed elettriche ci deve essere anche una rete di ricarica pubblica capillare e ben strutturata mentre allo stato attuale, sono all’incirca meno di 2000 le colonnine presenti sull’intero territorio nazionale, un numero non proporzionale rispetto ai veicoli elettrici acquistati in Italia.

Cosa è stato pianificato per ovviare a questa situazione? Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stanziato circa 33 milioni di Euro per l’installazione di nuove colonnine di ricarica e si ipotizza che entro il 2020 ci saranno tra i 4500 ed i 13000 punti di rifornimento di ricarica normal power sull’intero territorio nazionale. Un impegno importante che, chiaramente, dimostra come l’Italia si stia muovendo verso una mobilità sempre più sostenibile.

Strada ha deciso di seguire questa tendenza muove verso il settore della mobilità ecosostenibile, proponendo prezzi migliori per i veicoli ad alimentazione ibrida ed elettrica, dai un’occhiata alle nostre offerte!

0 Comments
Condividi

Risposta al tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito ci assicuriamo che tu ne sia felice. Ok