Categoria 1

La coppa d’oro delle Dolomiti

317

COPPA D’ORO DELLE DOLOMITI: TUTTE LE NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2019

Inizia domani 18 luglio la 72esima edizione della Coppa d’oro delle Dolomiti 2019 che si terrà a Cortina d’Ampezzo.

Quest’anno promette di essere un evento dal respiro ancora più internazionale: equipaggi italiani, e provenienti da Paesi esteri, anche extra Europei, come Cina, Emirati Arabi, Giappone, Messico e Sud Africa. Dall’Europa, oltre all’Italia, sono coinvolte Germania, Olanda e Svizzera con quattro eventi in una singola competizione, due nuove classifiche e il Concorso Eleganza.

La gara ammette vetture prodotte fino al 1971, mentre le vetture prodotte dal 1972 al 1990 potranno partecipare alla Coppa d’Oro delle Dolomiti Legend.

La gara quest’anno sarà caratterizzata da due classifiche: la Coppa d’Oro delle Dolomiti Legend, per modelli dal 1972 al 1990, e il Tributo Coppa d’Oro, riservata invece ai piloti di vetture Gran Turismo stradali costruite dal 1991 in poi. L’altra novità è il Concorso di Eleganza per cui una giuria di esperti presieduta dal famoso collezionista Corrado Lo Presto valuterà le vetture in gara: alle tre vincitrici sarà consegnato il riconoscimento “premio Eleganza”. L’evento di si svolgerà nell’arco di giorni e due tappe per un percorso totale di 440 km che si snoda nel magnifico scenario delle Dolomiti, con partenza e traguardo nella Perla delle Dolomiti, a Cortina d’Ampezzo, dove i concorrenti si sfideranno su 91 prove cronometrate, sei prove di media e 11 controlli orari.

Ieri e oggi

Partita il 20 luglio 1947 con il nome di Coppa delle Dolomiti, dal 1948 al 1950 adotta il nome di Coppa Internazionale delle Dolomiti. Dall’anno successivo, 1951, il nome è quello che conosciamo ancora oggi: Coppa d’Oro delle Dolomiti.

Per le prime dieci edizioni, dal 1947 al 1956, Coppa d’Oro è stata una gara di velocità pura. Si svolgeva in un’unica giornata con partenza e arrivo a Cortina d’Ampezzo ed è entrata nella storia grazie al prestigio dei piloti, delle auto partecipanti e grazie alla particolarità e al fascino del percorso, sempre uguale a sé stesso: 303,800 km attraverso le Dolomiti Bellunesi.

Oggi Coppa d’Oro delle Dolomiti è una gara di regolarità classica per auto storiche, prodotte fino al 1971 ed è la prima prova del Campionato Italiano Grandi Eventi ACI Sport.

 

 

Domenica 21 luglio tuttavia un ulteriore evento, Cortina dei Sestieri, non competitivo, attende i partecipanti nella mattinata. Un giro dei Sestieri permetterà, a chi vorrà, di apprezzare ulteriormente le bellezze di Cortina prima della cerimonia di premiazione in Piazza Angelo Dibona.

0 Comments
Condividi

Risposta al tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito ci assicuriamo che tu ne sia felice. Ok